Tag Archives: YouTube

Android, i produttori dovranno pagare Google. Prezzi degli smartphone in crescita

In seguito alla maxi multa di luglio per abuso di posizione dominante, Google ha deciso di far pagare una quota ai produttori di smartphone europei per la pre installazione delle proprie app. Come si legge nel post del blog ufficiale, Big G ha comunicato che a partire dal 29 ottobre Android sarà ancora gratuito ed opensource ma, i produttori per i device commercializzati all’interno dell’Area Economica Europea, dovranno pagare delle vere e proprie licenze. Questo significa che i produttori avranno tre tipi di “pacchetti” tra cui scegliere, con prezzi differenti, a seconda delle app e servizi che vogliono includere. Cosa comporterà tutto questo? Poiché gli utenti sono ormai abituati ad usare app come Gmail, YouTube o Maps, i produttori preferiranno pagare la licenza (fino ad ora gratuita). Ovviamente tutto ciò avranno un forte impatto sul consumatore finale, il quale vedrà crescere ancora di più i prezzi di smartphone e tablet.

 

 

Share This

Trapelano video con processi di riparazione interni di iPhone e MacBook

Undici video che approfondivano la descrizione dei processi di riparazione per iPhone X, MacBook Pro, iMac Pro (ed altro), sono trapelati su Youtube.

Caricati su un canale di proprietà dell’utente “Arman Haji” circa un mese fa (probabilmente prima mantenuti privati e poi resi pubblici nelle ultime ore), gli 11 video mostrano come il team di assistenza Apple possa effettuare riparazioni sui dispositivi.

In tutti i clip possiamo vedere un tecnico che parla alla telecamera spiegando ogni fase delle procedure di riparazione di Apple, incluso l’uso di strumenti normalmente disponibili solo per l’assistenza Apple e i fornitori di servizi autorizzati Apple.

Il colosso californiano, non ha subito risposto a una richiesta di commento ma, nel giro di poche ore, ha richiesto la cancellazione dei video e la chiusura del canale YouTube in questione.

A giudicare dalla presenza di copyright e degli strumenti utilizzati per l’assemblaggio e riparazione sembra fossero video autentici, interni e privati. Se ciò corrisponde a realtà, allora Apple ha molto di cui essere arrabbiata. La società ha, infatti, combattuto a lungo contro il diritto di terze parti, non autorizzare, a riparare i propri dispositivi.

Altri Canali Youtube, nel frattempo, hanno salvato i video e li hanno ripubblicati. Prima che venga cancellato anche questo, puoi CLICCARE QUI per vederne uno.

 

Share This