Tag Archives: salute

Google t’invita ad iniziare il 2019 in salute con una sfida di 30 giorni

Hai già pensato ai buoni propositi per il nuovo anno? se sei alla ricerca di un’ispirazione, Google ha deciso di aiutarti a concentrati di più sulla tua salute con l’app Google Fit e la sua campagna #GetFitWithGoogle. Si tratta di una sfida di 30 giorni, che partirà il 1 ° gennaio, in cui dovrai accumulare gli “Heart Points” svolgendo tutti i giorni l’attività richiesta dall’app (la quale ti offrirà un grande incoraggiamento). Ad esempio, con 30 minuti in bicicletta accumulerai 30 “punti cuore” e così via. L’American Heart Association (AHA) e l’Organizzazione Mondiale della Sanità (WHO) raccomandano di raggiungere 150 Heart Points ogni settimana. Pertanto, la sfida di Google cercherà di raggiungere due risultati: far sì che le persone si esercitino di più ed aumentare il numero di persone che utilizzano Google Fit. Google ha anche collaborato con 36 influencer, provenienti da 9 Paesi, per mostrare come ottengono i punti. Inoltre, puoi utilizzare l’hashtag #GetFitWithGoogle su Instagram e YouTube per vedere in che modo gli altri si preparano alla sfida e sentire i loro suggerimenti. E tu, parteciperai?

Share This

Amazon ha lanciato un software per l’analisi di dati medici

Ieri in USA, Amazon ha lanciato un nuovo software in grado di leggere cartelle cliniche, dare suggerimenti per migliorare il trattamento clinico dei pazienti e risparmiare così tempo (da ore di lavoro a secondi) e denaro. Il software in cloud, chiamato Amazon Comprehend Medical, combina infatti l’analisi del testo e l’apprendimento automatico per leggere documenti quali prescrizioni, note, interviste audio e rapporti di test. Nel suo annuncio, Amazon ha dichiarato che “identificare queste informazioni oggi è un processo lungo e manuale, che richiede l’inserimento di dati da parte di medici esperti, o team di sviluppatori per tentare di estrarre automaticamente le informazioni”. A loro volta, i pazienti potranno utilizzare il servizio per aiutare a gestire diversi aspetti del loro trattamento, compresa la pianificazione di visite mediche e dei farmaci da assumere. Ovviamente, il caricamento di cartelle cliniche sul cloud richiede l’inserimento di dati particolarmente sensibili ma Amazon afferma che verrà garantita la privacy di tutti, in quanti i dati dei pazienti sono crittografati e possono essere “sbloccati” solo dai pazienti in possesso di una password e che nessun dato elaborato verrà archiviato o ceduto a terzi. La domanda adesso è: tale servizio, arriverà anche in Italia?

Share This