Tag Archives: Maps

Apple sta ricostruendo Maps da zero

Apple Maps, dopo il fisco iniziale nel 2012, ha fatto indubbiamente molta strada ma è ancora distante anni luce da Google Maps, e la stessa Apple ne è ben cosciente. In una intervista a TechCrunch, Eddy Cue (Senior Vice President della divisione Internet Software and Services di Apple) ha così rivelato i propri piani per rinnovare le mappe utilizzando i dati che hanno a disposizione. Da anni a San Francisco, infatti, si possono incontrare dei furgoni di Apple Maps (così come dei droni) che stanno contribuendo alla creazione delle nuove mappe utilizzando GPS “rinforzati”, LiDAR, matrici di telecamere e uno strumento di misurazione fisico per generare una mappa 3D in grado di categorizzare oggetti come cartelli stradali ed edifici. Tuttavia, Apple sta anche generando informazioni tramite gli iPhone che ognuno di noi ha in tasca per fornire rappresentazioni del traffico stradale e pedonale. Apple promette che questi metodi non interferiranno con la privacy e (nel caso te lo stia chiedendo) no, questo succhierà la tua batteria. Maps sarà inizialmente disponibile solo nella Bay Area di San Francisco ma non c’è dubbio che Apple prevedeva una copertura molto più ampia.

Share This

C’è da attendere al ristorante? te lo dice Google!

Google è ormai un indispensabile strumento per la vita di tutti i giorni, soprattutto per evitarci ore di traffico. Questa volta, però, il colosso di Montain View, ha deciso di aiutare tutti gli amanti del gourmet e a chi non vuole perdersi mai una cena nel proprio locale preferito. Come?

Google ha da poco rilasciato un nuovo aggiornamento per la versione iOS di Maps, dove, tra le varie novità, vi è la possibilità di visualizzare i tempi di attesa medi di oltre un milione di ristoranti in tutto il mondo. Il nuovo update, inoltre, ti consentirà di trovare più facilmente le recensioni su un determinato ristorante, così da dare un’idea più chiara a coloro che intendevano visitarlo. Si tratta, quindi, di un arricchimento delle schede informative che troviamo nelle pagine dedicate agli esercizi commerciali su Google Maps.

 

Si tratta di un aggiornamento davvero utile e dalle grandi potenzialità. Basti pensare a quella volta in cui ti è capitato di andare a cena fuori e di rimanere per ore all’esterno del ristorante in attesa di un tavolo libero

Ma come fa Google a dirti quanto dovrai aspettare? Il tempo di attesa, in realtà, viene calcolato analizzando i dati statistici riguardanti il numero di persone registrate all’interno del locale nel corso degli anni. Si tratta quindi di un calcolo approssimativo, che non deve essere preso alla lettera. Potrebbe infatti capitare che il tempo stimato, visualizzato sullo smartphone, sia diverso da quello reale ma, nonostante ciò, si tratta di una funzionalità davvero utile: ad esempio, quando si è in viaggio e non si conosce bene un locale o non si è avuto il tempo di prenotare un tavolo al ristorante. In questo caso basterà sfruttare Google Maps e la scheda dell’esercizio, per decidere in quale locale andare.

Share This