Tag Archives: brevetto

Apple è stata nuovamente accusata di violazione di brevetto

Apple è alle prese con l’ennesima battaglia legale, questa volta contro la Asahi Chemical and Solder Industries di PTE Ltd. di Singapore. La società ha intentato una causa per violazione di brevetto, in un tribunale distrettuale degli Stati Uniti in Ohio, accusando Apple di aver violato il suo brevetto di saldatura senza piombo nella produzione dei telefoni: iPhone 7, iPhone 7 Plus, iPhone 8, iPhone 8 Plus e il iPhone X. Mentre l’azienda con sede a Singapore non ha confermato la quantità di denaro che intende chiedere come risarcimento, ha però richiesto un processo con giuria (di cui Apple dovrà sostenere tutti i costi). La Asahi sostiene che Apple abbia violato un brevetto che è stato depositato dall’impresa nel 2001, il quale fa riferimento a “leghe per saldatura con proprietà fisiche e chimiche migliorate che comprendono quantità efficaci di stagno, rame, argento e bismuto”. Questa è stata la terza volta in questo mese che Apple è stata accusata di violazione di brevetto.

 

Share This

Il nuovo iPhone avrà un’illuminante sorpresa

Apple sta continuando a lavorare sulla sua fotocamera con doppio obiettivo e a studiare come migliorare la qualità delle immagini. Secondo indiscrezioni, però, Apple adesso sembra si stia concentrando su un particolare tipo di flash che può focalizzarsi su parti specifiche di una scena. Le indiscrezioni arrivano dalla descrizione dell’ultimo brevetto Apple (n. 9.992.396), depositato poche ore fa all’Ufficio brevetti e marchi degli Stati Uniti, secondo il quale il “Dual Lens Camera Focusing Lighting Module” consente di guidare la direzione del flash in un’inquadratura, d’impostare l’intensità e di modificare l’angolo del raggio (più stretto o più largo rispetto all’impostazione normale). Anche se il brevetto è stato depositato, non vi è però alcuna garanzia che tale tecnologia raggiungerà immediatamente le mani dei consumatori: Apple infatti, potrebbe decidere di lasciarla a disposizione delle app professionali di terze parti, per offrire un’esperienza più completa. Se questa tecnologia dovesse invece essere presente sui prossimi iPhone, ci aspettiamo venga utilizzata, ad esempio, per illuminare soltanto i volti.

 

Share This