Tag Archives: Apple

Il nuovo iPhone avrà un’illuminante sorpresa

Apple sta continuando a lavorare sulla sua fotocamera con doppio obiettivo e a studiare come migliorare la qualità delle immagini. Secondo indiscrezioni, però, Apple adesso sembra si stia concentrando su un particolare tipo di flash che può focalizzarsi su parti specifiche di una scena. Le indiscrezioni arrivano dalla descrizione dell’ultimo brevetto Apple (n. 9.992.396), depositato poche ore fa all’Ufficio brevetti e marchi degli Stati Uniti, secondo il quale il “Dual Lens Camera Focusing Lighting Module” consente di guidare la direzione del flash in un’inquadratura, d’impostare l’intensità e di modificare l’angolo del raggio (più stretto o più largo rispetto all’impostazione normale). Anche se il brevetto è stato depositato, non vi è però alcuna garanzia che tale tecnologia raggiungerà immediatamente le mani dei consumatori: Apple infatti, potrebbe decidere di lasciarla a disposizione delle app professionali di terze parti, per offrire un’esperienza più completa. Se questa tecnologia dovesse invece essere presente sui prossimi iPhone, ci aspettiamo venga utilizzata, ad esempio, per illuminare soltanto i volti.

 

Share This

Battaglia legale finita: Samsung è stata condannata a risarcire Apple

Dopo 7 lunghi anni, siamo arrivati finalmente alla fine della battaglia legale tra i colossi Apple e Samsung. La società coreana dovrà infatti risarcire Apple con ben 539 milioni di dollari per aver copiato alcune caratteristiche iPhone. Tra le features più contestate, vi è la forma rettangolare con bordi stondati dei devices e le icone su sfondo nero, oltre che il famosissimo notch dell’iPhone X. Così, il Tribunale Federale di San Jose, in California, ha concluso che Samsung sembra aver violato i brevetti di Apple in merito agli smartphones e, per tutto il settore tech e mobile, ciò potrebbe aprire le porte a nuovi contenziosi, senza esclusione di colpi. Samsung, ovviamente, non ha reagito bene ma speriamo non voglia impugnare la sentenza e porre fine a questo scontro tra titani.

 

Share This

Apple alla ricerca di 378 studenti per la sua Accademia a Napoli

Ti piacerebbe diventare uno sviluppatore e studiare in un ambiente innovativo? Bene, allora non lasciarti scappare questa possibilità. Per il terzo anno, Apple è alla ricerca di 378 studenti per la Apple Developer Academy di Napoli, nata in seguito ad una partnership tra l’Università Federico II ed il colosso di Cupertino. Il bando per poter accedere all’Accademia è stato pubblicato sul sito ufficiale e si dovrà presentare la domanda entro l’8 giugno. Anche per il prossimo anno saranno previsti due percorsi formativi: uno per diplomati (342 posti) e l’altro per laureati in informatica o giovani in possesso di un’altra laurea ma con un’esperienza lavorativa nel campo informatico di almeno 2 anni (36 posti). Ricordiamo che il corso è completamente gratuito ed è aperto a studenti provenienti da tutto il mondo.

Share This

Riuscirà Apple a spezzare la sua dipendenza da Samsung?

Gli sforzi di Apple per rompere la sua dipendenza da Samsung come produttore di display per iPhone, hanno riscontrato diversi problemi. Il Wall Street Journal riferisce infatti, che Apple stava considerando di affidarsi alla LG Display come secondo fornitore di schermi OLED, ma l’azienda teme che LG non riesca a mantenere costante la produzione, anzi, potrebbe faticare a mantenere elevati i ritmi. LG avrebbe infatti comunicato di non riuscire ad iniziare la produzione di tale schermi prima di settembre ed Apple, per non correre il rischio di non avere uno stock sufficiente di iPhone per la presentazione del nuovo device, potrebbe esser costretta ad affidarsi nuovamente a Samsung come fornitore. Cosa significa tutto ciò? La dipendenza dal suo un unico fornitore, comporta che Samsung sia a tutti gli effetti in grado di controllare il prezzo dell’iPhone, incidendo sul costo dei display che Apple sta acquistando – pari a ben 97$ a display – e al momento sembrano non esserci alternative.

 

Share This

iPlayTo: foto/video direttamente dal tuo iPhone

Grazie a iPlayTo puoi visualizzare qualsiasi foto/video dal tuo iPhone direttamente su smart Tv, Pc e Media Center. L’applicazione ha un’interfaccia facile e intuitiva basta infatti connettersi utilizzando la tecnologia DLNA / UPnP con dispositivi compatibili per trasmettere in streaming contenuti multimediali

Cosa aspetti? Scarica subito l’AppGratuita di oggi

 

Share This

Apple ha annunciato iPhone 8 e 8 Plus in versione (PRODUCT)RED

In un comunicato stampa di ieri, Apple ha annunciato il lancio di iPhone 8 e iPhone 8 Plus (PRODUCT)RED Special Edition, la nuova generazione di iPhone in una splendida finitura rossa. Entrambi i modelli sono dotati di un involucro di vetro, ora in rosso, un profilo in alluminio abbinato e la parte frontale nera. L’iPhone in edizione speciale (PRODUCT) RED sarà disponibile da oggi per gli ordini online in alcuni paesi e aree geografiche e, nei negozi, a partire da venerdì 13 aprile. Inoltre, è stata presentata la nuova custodia Folio in pelle (PRODUCT)RED per iPhone X, che sarà disponibile sempre a partire da oggi. Ricordiamo che tutti gli acquisti (PRODUCT)RED contribuiscono a fornire test, consulenza e terapie per decine di milioni di persone che convivono con HIV/AIDS.Per quanto riguarda prezzi, rimangono quelli standard per iPhone e accessori, ossia:

  • iPhone 8 a partire da 839€
  • iPhone 8 Plus a partire da 949€
  • Custodia Folio in pelle per iPhone X a 109€

 

Cosa è (PRODUCT)RED?  Si tratta di un’organizzazione fondata nel 2006 da Bobby Shriver e Bono Vox: il cui marchio viene utilizzato in licenza da numerose società per realizzare prodotti ril cui ricavato va devoluto al Fondo globale per la lotta all’Aids, la tubercolosi e la malaria. 

Infine, il comunicato stampa Apple di ieri afferma che:

“Questo iPhone in edizione speciale (PRODUCT)RED presenta una straordinaria combinazione di colori rosso e nero e offre ai clienti l’opportunità di avere un impatto nella lotta alla diffusione dell’HIV e dell’AIDS”, ha affermato Greg Joswiak, Vice President Product Marketing di Apple. “iPhone 8 e iPhone 8 Plus migliorano tutto ciò che amiamo di iPhone, inclusi i display Retina HD che sono più belli che mai, A11 Bionic, il chip più potente e intelligente mai montato su uno smartphone, e fotocamere più avanzate per foto e video incredibili. Siamo orgogliosi di sostenere (RED) con questo nuovo e audace iPhone e speriamo che i clienti lo considerino speciale come lo consideriamo noi.”

Share This

Apple “ruba” il capo AI di Google


Apple ha assunto, da pochi giorni, l’ex direttore del dipartimento sezione AI e Ricerca di Google, John Giannandrea, e ciò potrebbe avere conseguenze di vasta portata.

Il colosso di Cupertino ha, infatti, dichiarato al New York Times che Giannandrea guiderà la divisione Machine Learning & AI Strategy ed, inoltre, avrà un ruolo di vasta portata in quanto sarà uno dei soli 16 dirigenti che potranno riferire direttamente al CEO Tim Cook.

Ma chi è John Giannandrea? Nello specifico, ha iniziato a lavorare per Google nel 2010 durante l’acquisizione della startup MetaWeb, in cui ricopriva il ruolo di CTO. Grazie alle sue capacità, durante il periodo della sua direzione, Google Brain – il principale laboratori AI di Google – ha raggiunto incredibili risultati. 

 

Questa nuova assunzione potrebbe, quindi, rappresentare un punto di svolta per Apple, che sembra essere rimasta molto indietro rispetto ai suoi rivali nella corsa per costruire un software basato sull’intelligenza artificiale.

Cosa ci riserverà Apple per il futuro? Non ci resta che aspettare sperando di restare piacevolmente sorpresi.

 

Share This

iPhone X: il successore sarà  più economico

Arrivano delle interessanti indiscrezioni in merito ai prezzi dei nuovi iPhone X, in particolare per quanto riguarda il modello da 5.8 pollici, in arrivo a settembre insieme alle inedite versioni da 6.1 e 6.5 pollici. Secondo Amit Daryanani, analista presso RBC Capital Markets, Apple avrebbe deciso di rendere il listino iPhone X più umano, abbassando i prezzi sotto la soglia dei $1000. Stando ai rumors, pertanto, il listino potrebbe essere il seguente:

6.5-inch 2°-generation iPhone X Plus: $999
5.8-inch 2°-generation iPhone X: $899
6.1-inch mid-range iPhone X with LCD: $799
iPhone 8 and iPhone 8 Plus: $549 and $669
iPhone 7 and iPhone 7 Plus: $449 and $569
iPhone SE: $349

Se, invece, questi rumors non dovessero dimostrarsi veritieri, potremmo aspettarci qualcosa di simile:

6.5-inch 2°-generation iPhone X Plus: $1,099
5.8-inch 2°-generation iPhone X: $999
6.1-inch mid-range iPhone X with LCD: $799
iPhone 8 and iPhone 8 Plus: $549 and $669
iPhone 7 and iPhone 7 Plus: $449 and $569
iPhone SE: $349

Si tratterebbe, quindi, di diverse fasce di prezzo volte a raggiungere un maggior numero di utenti, dato che per un costo pari a $799 i potenziali acquirenti aumenterebbero sensibilmente. Tu cosa ne pensi?

Share This

Bug iOS: Siri legge a chiunque il testo dei messaggi notificati

È da poco stato scoperto un nuovo bug su iOS che consente a Siri di leggere le notifiche nascoste dei messaggi presenti nella lock screen. Attualmente, su iPhone è possibile nascondere il contenuto dei messaggi che vengono notificati ad iPhone bloccato, in modo tale da poterli leggere soltanto quando il device viene sbloccato. Ora, però, un bug di iOS permette a chiunque di leggere il contenuto di questi messaggi, semplicemente sfruttando Siri: basta chiederle “leggimi le notifiche” e Siri leggerà i messaggi anche senza bisogno di sbloccare il telefono. L’unica eccezione riguarda l’app Messaggi di Apple (in questo caso Siri leggerà il testo solo se il telefono è sbloccato), mentre per le notifiche dei messaggi WhatsApp, Telegram o Skype, chiunque potrà accedere al contenuto del messaggio. Apple non ha ancora indicato quando sarà disponibile una soluzione, ma si ipotizza verrà inclusa già in iOS 11.3.

A questo punto, cosa puoi fare per impedire a Siri di violare la tua privacy?

Niente panico, se vuoi restare l’unico ad avere accesso al contenuto dei tuoi messaggi, hai due strade:

Disattivare le notifiche per WhatsApp, Telegram o Skype, in Impostazioni > Notifiche;

Disabilitare del tutto Siri a iPhone bloccato in Impostazioni > Siri & Cerca > Consenti Siri quando bloccato.

 


 

Share This