Tag Archives: Apple

PES 2019 Mobile, ora disponibile GRATIS per iOS e Android

PES 2019 Mobile è ufficialmente disponibile per tutti gli smartphone. Konami, infatti, ha recentemente aggiornato PES 2018 mobile, trasformandolo in PES 2019 mobile. Il nuovo gioco, che con Unreal Engine 4 offrirà un’esperienza di gioco sorprendente grazie alla grafica di elevata qualità, ha apportato tantissime migliorie e novità rispetto alle edizioni precedenti. Tra le modalità di gioco disponibili vi sono i “Local Match” nei quali potrai sfidare i tuoi amici e le partite multiplayer online, dove invece potrai sfidare giocatori da tutto il mondo. Per quanto riguarda i campionati, ve ne sono 12 nuovi come, ad esempio, quello russo, scozzese e turco. Sono stati inoltre aggiunti nuovi campionati sudamericani (es. Argentina e Cile), così come i campionati thailandesi e cinesi e la J. League giapponese. Sei un fan di questo gioco? Beh, hai appena trovato il tuo passatempo tra le festività natalizie!

Ecco i link diretti agli store, dove potrai scaricare l’app:

iOS – AppStore

Android – Google Play

 

Share This

Google Lens arriva anche su iOS

Di cosa stiamo parlando? Per chi non lo conoscesse, Google Lens, presentato durante la conferenza I/O nel 2017, è uno strumento di identificazione visuale che fornisce informazioni mediante l’analisi visiva degli oggetti inquadrati con la fotocamera di uno smartphone. La novità è che Google sta finalmente portando questa funzionalità nell’app Google per iOS, offrendo agli utenti di iPhone un nuovo modo di effettuare ricerche sul Web su dispositivi mobili. Per farlo, basta premere l’icona a sinistra del microfono nella barra di ricerca dell’app di Google, a quel punto si aprirà la fotocamera del telefono e Google tenterà di identificare qualsiasi cosa tu stia inquadrando (una pianta, un animale, o solo del testo che vuoi copiare e incollare altrove). La nuova app ha iniziato il suo graduale lancio all’inizio di questa settimana, ma al momento non sembra disponibile ovunque: come il solito, il rilascio in Italia avverrà in seguito. Aspettiamo ansiosi!

Share This

Apple ha acquisito Platoon, una piattaforma per musicisti emergenti

È stato ormai confermato, Apple ha acquisito Platoon, una startup di Londra che lavora principalmente con musicisti emergenti per produrre (nei propri studi), distribuire e vendere i propri lavori, utilizzando inoltre l’analisi per scoprire nuovi talenti e creare strategie di marketing.  Tale acquisizione, potrebbe servire a sostenere la piattaforma Up Next di Apple, che stanzia risorse per artisti emergenti. Negli ultimi anni, infatti, Apple ha investito molto in una serie di attività legate alla musica, tra cui l’app di identificazione musicale Shazam e Asaii, un’azienda di analisi musicale incentrata sull’identificazione di artisti nuovi e emergenti. Ciò che Apple ha intenzione di fare con Platoon non è ancora chiaro, ma è in linea con la tendenza dell’azienda per fornire strumenti utili non solo per i musicisti indie e minori, ma per tutti gli ascoltatori sono interessati alla scoperta di nuovi artisti. Sembra quindi che Apple stia facendo affidamento sul proprio fascino per attirare a sé gli artisti prima che questi considerino altre etichette o altre piattaforme di streaming.

Share This

Nuovi AirPods in arrivo a marzo 2019

Nuove indiscrezioni in casa Apple, questa volta in merito agli AirPods. 9to5Mac ha infatti pubblicato un nuovo report dell’analista Ming-Chi Kuo, il quale afferma che Apple potrebbe finalmente rilasciare una versione aggiornata dei suoi AirPods nel primo trimestre del 2019 e, inoltre, potrebbe ridisegnare completamente il dispositivo per il 2020. Se le previsioni di Kuo sono corrette, i nuovi modelli avranno un “supporto per la ricarica wireless”, una migliore connettività Bluetooth ma saranno anche un po’ più costosi. Il modello previsto in uscita per il 2019, inoltre, sarà resistente all’acqua e supporterà una nuova tecnologia per eliminare i rumori in sottofondo. Kuo afferma che AirPods è l’accessorio Apple più popolare di sempre e prevede se ne venderanno oltre 100 milioni entro il 2021. Pertanto, se sei interessato agli AirPods ma non alla ricarica wireless, ti consigliamo di acquistarli prima che diventino molto più costosi!

 
Share This

Amazon espande il suo assortimento di inventario Apple, compresi i dispositivi più recenti

Secondo un rapporto di CNET, Amazon ha da poco firmato un nuovo accordo con Apple che consentirà al rivenditore di aumentare la selezione dei prodotti Apple presenti sul proprio sito. L’accordo, confermato da Amazon a TechCrunch, offrirà ai rivenditori autorizzati da Apple la possibilità di vendere un’ampia gamma di dispositivi, tra cui anche gli ultimi iPad Pro, iPhone XS e XR, Apple Watch Series 4 oltre alle cuffie Beats. Fino ad ora, infatti, questi prodotti erano disponibili su Amazon solo attraverso venditori terzi ed i prezzi erano davvero altalenanti. Al riguardo, un portavoce Amazon ha affermato: “Amazon è costantemente al lavoro per migliorare l’esperienza del cliente, e uno dei modi in cui lo facciamo è aumentare la selezione dei prodotti che sappiamo che i clienti vogliono. Non vediamo l’ora di espandere il nostro assortimento di prodotti Apple e Beats a livello globale.“ Le due aziende rivali feroci per anni, sembrano ora lavorare insieme amichevolmente. Che questo possa portarci un beneficio in vista del Black Friday?

 

 

Share This

Il primo iPhone 5G potrebbe arrivare nel 2020

Così come gli smartphone sono sempre più innovativi, allo stesso modo, anche la connettività si sta preparando per sfruttare reti sempre più veloci. Anche Apple non è da meno: sembra infatti che, già lo scorso anno, La Federal Communications Commission (FCC) le abbia concesso l’autorizzazione per sperimentare la tecnologia 5G, gettando così le basi per smartphone di nuova generazione. Adesso, però, una fonte di Fast Company afferma che i nuovi iPhone verranno rilasciati nel 2020 ed useranno il modem Intel 8161 5G, anche se ci sono ancora alcuni problemi tecnici attorno alla dissipazione del calore che devono essere risolti. Il rapporto di Apple con Intel non è tutto rose e fiori ma, ciononostante, Intel sarà l’unico fornitore di modem per il primo iPhone 5G. I primi smartphone Android a fruttare tale tecnologia, invece, arriveranno con qualche mese di anticipo e utilizzeranno un modem 5G di Qualcomm. Cosa ne dici, vale la pena aspettare qualche mese in più?

Share This

iPhone XR, adesso puoi preordinarlo!

Molti di voi, ieri sera, saranno stati raggiunti dalla mail di Apple per avvisarci che, da ieri è finalmente possibile preordinare l’iPhone XR, quello “economico” per intenderci. Pertanto, anche il terzo modello, tra quelli presentati lo scorso 12 settembre, è finalmente pronto ad essere immesso sul mercato. Questo iPhone, ricordiamo, ha un display LCD Liquid Retina da 6,1 pollici ed un chip A12 Bionic con Neural Engine, per elevate prestazioni di gioco, fotografia e realtà aumentata. L’iPhone XR è disponibile in 6 colorazioni (rosso, corallo, giallo, blu, nero e bianco), dispone del FaceID oltre che della funzionalità Dual Sim. Ma vendiamo ai prezzi: il modello da 64GB viene 889€, quello da 128GB costa 949€ e quello da 256GB 1056€. Ricordiamo infine che, dal 26 ottobre, sarà possibile acquistarlo senza alcuna prenotazione.

Share This

Apple ottiene un nuovo brevetto per l’iPhone pieghevole

Non è un mistero che, da diverso tempo, Apple stia lavorando alla creazione di un iPhone pieghevole. Più di un anno fa, infatti, il gigante della tecnologia ha ottenuto un brevetto al riguardo. Secondo alcuni rumors però, ieri Apple sembra aver ottenuto un nuovo brevetto che, in sostanza estende il precedente. Il brevetto ottenuto alla fine dello scorso anno, descrive un display che può essere “aperto e chiuso come un libro” mentre, il brevetto concesso ieri, si concentra principalmente sull’implementazione di una cerniera flessibile ma menziona anche l’uso di nuovi materiali. Tale brevetto, pertanto, descrive – e illustra – non solo un design pieghevole per iPhone con lo schermo ripiegato al suo interno, in stile libro, ma anche un design in cui lo schermo si avvolge all’esterno del dispositivo, come una copertina di un libro. Nell’immagine trapelata, inoltre, si vede anche un design a doppio cardine dove l’iPhone può esser piegato in entrambi i modi. Apple sta solo valutando l’ipotesi di un iPhone pieghevole o…sta davvero arrivando?

 

Share This

Avvistati i nuovi iPad Pro!

Adesso che i nuovi iPhone sono stati presentati, l’attenzione di tutto il mondo si è spostata sui nuovi iPad Pro, la cui presentazione sembra sia davvero molto vicina (addirittura entro il mese di ottobre). Ovviamente, non potevano mancare indiscrezioni e fughe di foto: sembra infatti, che i nuovi iPad, non avranno più il tasto home, avranno bensì delle cornici molto fine ed uno spessore di 5,9 mm…in pratica, i più sottili di sempre! Sarà introdotto il Face IF per sbloccare il dispositivo oltre che la USB Tipo C, che per la prima volta sostituirà la porta Lightning su un dispositivo iOS. Inoltre verrà tolto il jack audio proprio a causa dello spessore così esiguo. La ”Apple Pencil“ ci sarà ancora ma, questo nuovo modello, potrà essere abbinato a più dispositivi senza essere collegata alla porta di ricarica. Il nuovo iPad Pro, infine, grazie ad un connettore magnetico permetterà la connessione di diversi accessori, come la Smart-Keyboard. Anche questa volta i rumors corrisponderanno alla realtà? Lo scopriremo tra pochissimi giorni.

 

Share This

È stato rilasciato iOS 12.0.1: novità, risoluzione bug e 70 nuove emoji

Nella giornata di ieri è stato rilasciato il primo aggiornamento di iOS 12 per correggere dei bug ed introdurre qualche piccola novità. L’aggiornamento, infatti, ha aggiunto oltre 70 nuove emoji, che includono: capelli rossi, capelli grigi, capelli ricci, viso infreddolito, faccia da festa, viso con cuori, mango, canguro, pavone, aragosta, cupcake e molte altre. Inoltre, è stato introdotto il supporto per l’eSIM, che è una SIM digitale che ti consente di attivare un piano cellulare da un gestore telefonico senza la necessità di utilizzare una scheda SIM fisica. Per quanto riguarda le correzioni dei bug, iOS 12.0.1 risolve il problema di ricarica, di cui avevamo già parlato (il cavo Lightning non ricaricava il dispositivo mentre lo schermo è spento) e corregge, inoltre, un bug che ha causato agli iPhone XS e XS Max un rallentamento della velocità WiFi. Vale la pena fare l’aggiornamento? Se il tuo dispositivo era stato “colpito” da uno di questi bug, ovviamente sì. In caso contrario, invece, suggeriamo di aspettare almeno una settimana ed aspettare che gli altri testino l’aggiornamento.

 

 

Share This