Tag Archives: Apple

Apple ammette di rallentare i vecchi iPhone

Apple è stata costretta a pubblicare, sulla propria homepage italiana, una “dichiarazione rettificativa” in merito alla causa persa alla fine del 2018, dove l’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato (AGCM), aveva dichiarato Apple e Samsung colpevoli di “obsolescenza programmata”. Apple era stata infatti accusata di non aver fornito informazioni adeguate sull’impatto dell’aggiornamento iOS 10.2.1, il quale ha introdotto il famigerato rallentamento delle prestazioni degli iPhone con batterie chimicamente esaurite o non funzionanti. Per trovare l’avviso, dovrai scorrere la homepage del sito italiano fino alla parte inferiore. Non è stato, invece, ancora pubblicato un commento ufficiale in merito alla questione.

 

Share This

Apple rilascia la seconda beta iOS 12.2

Ricordi quando avevamo parlato dei problemi causati da iOS 12.1.3? Bene, ieri Apple ha rilasciato una nuova versione beta di iOS 12.2 al fine di risolvere i vari bug ed aggiungere alcune novità. Per il momento, questa versione è destinata agli iscritti al programma di testing ma segna il primo cambiamento di software della prima metà del 2019. Tra i vari bug che verranno risolti vi è, senza dubbio, quello relativo alla privacy FaceTime ed alla percentuale della batteria. Se, invece, possiedi un iPhone X, XS, XS Max o XR, avrai 4 nuove Animojis (squalo, gufo, giraffa e cinghiale) che funzioneranno anche durante le chiamate FaceTime. Aspettiamo quindi il rilascio, per tutti, di iOS 12.1.4. anche per vedere se queste indiscrezioni arrivate da 9to5mac siano, come sempre, veritiere.

 

Share This

L’aggiornamento di iOS 12.1.3 causa il bug “nessun servizio”

L’ultimo aggiornamento iOS di Apple, rilasciato la scorsa settimana, sta influendo sulla connettività impedendo a numerosi utenti di connettersi alle proprie reti mobili. Marius Nestor di Softpedia ha riferito di aver riscontrato questo problema e di non essere riuscito a risolverlo nemmeno abilitando e disabilitando, più volte, la modalità aereo. Dopo di lui, numerosi utenti hanno riscontrato questo problema che è stato risolto solo dopo aver riavviato il device almeno due volte. Ma non finisce qui. Sembra infatti che vi siano anche problemi ad agganciarsi alle reti WiFi. Per evitare questi noiosi problemi, pertanto, vi consigliamo di non eseguire l’aggiornamento a iOS 12.1.3 finché il bug non verrà risolto e rilasciata una nuova versione.

 

Share This

iPhone 2019: tripla fotocamera e flash circolare

Molti di noi non hanno ancora fatto in tempo ad acquistare gli iPhone presentati qualche mese fa, che sono già spuntati i primi rendering del presunto prototipo dell’iPhone 11, più piccolo e più sottile. Le immagini trapelate da Onleaks, mostrano infatti una tripla fotocamera posteriore tornata per orizzontale ed un flash circolare. Le immagini dei prototipi, in realtà, sono due ma Oneleaks afferma siano entrambi autentici e circolanti attualmente negli impianti di produzione in quanto parte del processo EVT (Engineering Validation Testing) di Apple, il che significa che potremmo vederne uno, entrambi (divisi tra i vari modelli) o che non vengono lanciati tempo. Dopo le perdite iniziali, anche il Wall Street Journal ha riferito che l’iPhone 11 di fascia alta sarà effettivamente dotato di un sistema a telecamera tripla sul retro del dispositivo, il notch di dimensioni più contenute ed il nuovo obiettivo (il terzo) dovrebbe ospitare un sensore 3D potenzialmente rivoluzionario. Resta da vedere se questi cambiamenti riaccenderanno l’interesse dei clienti dopo le deludenti vendite della gamma attuale.

Share This

La produzione degli iPhone di fascia alta potrebbe trasferirsi in India

Secondo un nuovo rapporto, a partire dal prossimo anno, Apple trasferirà in India la produzione di iPhone di fascia alta. Il partner di produzione sarà Foxconn ed Apple investirà 356 milioni di dollari nel Paese per espandere il suo attuale impianto di produzione di iPhone. L’investimento creerà fino a 25.000 posti di lavoro e ridurrà la presenza manifatturiera di Foxconn (e di Apple) in Cina. Foxconn, in realtà, ha già assemblato iPhone di fascia bassa, compreso l’iPhone SE, in India. La nuova decisione di spostare l’assemblaggio dalla Cina all’India, segna pertanto un importante cambiamento nella politica aziendale sia per Foxconn che per Apple e potrebbe rivelarsi fondamentale per mantenere bassi i costi degli iPhone. Gli Stati Uniti e la Cina, infatti, stanno vivendo un momento di tensione e, se scoppiasse una vera e propria guerra commerciale tra i paesi, le tariffe degli iPhone potrebbero aumentare significativamente. Spostare la produzione in India, quindi, potrebbe ridurre tale rischio ed aiuterebbe Apple a migliorare le sue relazioni nel mercato indiano – di importanza cruciale – in cui la classe media è in forte rialzo e le tasse di importazione sui prodotti che le aziende vogliono vendere sono ancora piuttosto elevate.

 

Share This

Sony, a sorpresa, rilascia Lemmings per iOS e Android

Se sei cresciuto negli anni ’90, Lemmings ha sicuramente fatto parte della tua infanzia e avrai passato ore davanti a questo gioco. Se invece sei più giovane (beato te), avrai la possibilità di scoprire un divertente gioco da scaricare per le vacanze di Natale. Sony ha infatti annunciato sul proprio blog, a sorpresa, che Lemmings è ora disponibile gratuitamente sia per iOS che Android, anche se bisogna fare attenzione in quanto vi sono acquisti in-app che possono essere piuttosto costosi…ma questo non ti impedirà di divertirti a costo zero! Il gioco presenta ovviamente degli ammodernamenti (es. le immagini sono molto nitide e ricordano i più recenti giochi Rayman di Ubisoft) ma il concetto di base del gioco è sempre lo stesso: dovrai salvare gli adorabili Lemmings guidandoli attraverso livelli pieni di trappole e altri pericoli. Metti i tuoi Lemmings al lavoro per trasformare ogni pianeta da un ambiente ostile a un mondo fantastico in cui i Lemmings potranno rilassarsi e far festa. Se stavi cercando un passatempo tra un pranzo ed un cenone, l’hai appena trovato!

Scarica l’app:

iOS – App Store

Android – Google Play  

Share This

PES 2019 Mobile, ora disponibile GRATIS per iOS e Android

PES 2019 Mobile è ufficialmente disponibile per tutti gli smartphone. Konami, infatti, ha recentemente aggiornato PES 2018 mobile, trasformandolo in PES 2019 mobile. Il nuovo gioco, che con Unreal Engine 4 offrirà un’esperienza di gioco sorprendente grazie alla grafica di elevata qualità, ha apportato tantissime migliorie e novità rispetto alle edizioni precedenti. Tra le modalità di gioco disponibili vi sono i “Local Match” nei quali potrai sfidare i tuoi amici e le partite multiplayer online, dove invece potrai sfidare giocatori da tutto il mondo. Per quanto riguarda i campionati, ve ne sono 12 nuovi come, ad esempio, quello russo, scozzese e turco. Sono stati inoltre aggiunti nuovi campionati sudamericani (es. Argentina e Cile), così come i campionati thailandesi e cinesi e la J. League giapponese. Sei un fan di questo gioco? Beh, hai appena trovato il tuo passatempo tra le festività natalizie!

Ecco i link diretti agli store, dove potrai scaricare l’app:

iOS – AppStore

Android – Google Play

 

Share This

Google Lens arriva anche su iOS

Di cosa stiamo parlando? Per chi non lo conoscesse, Google Lens, presentato durante la conferenza I/O nel 2017, è uno strumento di identificazione visuale che fornisce informazioni mediante l’analisi visiva degli oggetti inquadrati con la fotocamera di uno smartphone. La novità è che Google sta finalmente portando questa funzionalità nell’app Google per iOS, offrendo agli utenti di iPhone un nuovo modo di effettuare ricerche sul Web su dispositivi mobili. Per farlo, basta premere l’icona a sinistra del microfono nella barra di ricerca dell’app di Google, a quel punto si aprirà la fotocamera del telefono e Google tenterà di identificare qualsiasi cosa tu stia inquadrando (una pianta, un animale, o solo del testo che vuoi copiare e incollare altrove). La nuova app ha iniziato il suo graduale lancio all’inizio di questa settimana, ma al momento non sembra disponibile ovunque: come il solito, il rilascio in Italia avverrà in seguito. Aspettiamo ansiosi!

Share This

Apple ha acquisito Platoon, una piattaforma per musicisti emergenti

È stato ormai confermato, Apple ha acquisito Platoon, una startup di Londra che lavora principalmente con musicisti emergenti per produrre (nei propri studi), distribuire e vendere i propri lavori, utilizzando inoltre l’analisi per scoprire nuovi talenti e creare strategie di marketing.  Tale acquisizione, potrebbe servire a sostenere la piattaforma Up Next di Apple, che stanzia risorse per artisti emergenti. Negli ultimi anni, infatti, Apple ha investito molto in una serie di attività legate alla musica, tra cui l’app di identificazione musicale Shazam e Asaii, un’azienda di analisi musicale incentrata sull’identificazione di artisti nuovi e emergenti. Ciò che Apple ha intenzione di fare con Platoon non è ancora chiaro, ma è in linea con la tendenza dell’azienda per fornire strumenti utili non solo per i musicisti indie e minori, ma per tutti gli ascoltatori sono interessati alla scoperta di nuovi artisti. Sembra quindi che Apple stia facendo affidamento sul proprio fascino per attirare a sé gli artisti prima che questi considerino altre etichette o altre piattaforme di streaming.

Share This

Nuovi AirPods in arrivo a marzo 2019

Nuove indiscrezioni in casa Apple, questa volta in merito agli AirPods. 9to5Mac ha infatti pubblicato un nuovo report dell’analista Ming-Chi Kuo, il quale afferma che Apple potrebbe finalmente rilasciare una versione aggiornata dei suoi AirPods nel primo trimestre del 2019 e, inoltre, potrebbe ridisegnare completamente il dispositivo per il 2020. Se le previsioni di Kuo sono corrette, i nuovi modelli avranno un “supporto per la ricarica wireless”, una migliore connettività Bluetooth ma saranno anche un po’ più costosi. Il modello previsto in uscita per il 2019, inoltre, sarà resistente all’acqua e supporterà una nuova tecnologia per eliminare i rumori in sottofondo. Kuo afferma che AirPods è l’accessorio Apple più popolare di sempre e prevede se ne venderanno oltre 100 milioni entro il 2021. Pertanto, se sei interessato agli AirPods ma non alla ricarica wireless, ti consigliamo di acquistarli prima che diventino molto più costosi!

 
Share This