Forte scossa nella sede di AppGratuita

Abbiamo a lungo pensato se fosse il caso d’inserire una notizia al riguardo ma, visti i tanti messaggi che abbiamo ricevuto, ci tenevamo ad informarvi. Forse non tutti sanno che la sede principale di AppGratuita si trova nel centro di Campobasso e stamani verso le 11:50 abbiamo avvertito una forte scossa di terremoto. Il caso ha voluto che, benché oggi sia 25 aprile, il nostro team si trovasse comunque a lavoro quando ad un tratto…hanno cominciato a ballare sedie, monitor e lampade da scrivania! Adesso ci viene da ridere ripensando a quegli attimi però ci siamo – un pochino – spaventati. Nel ringraziarvi per l’affetto ricevuto (davvero non ce lo aspettavamo) vi volevamo dire che stiamo tutti bene. Grazie di cuore!

Share This

Todo Reminder Pro + Widget

Sei un tipo disorganizzato e non riesci a trovare un rimedio?

Non ti preoccupare con Todo Reminder Pro, da oggi in avanti, non avrai più problemi. Grazie ad una grafica carina ed una semplicità di utilizzo, potrai inserire facilmente la tua task list che semplificherà l'organizzazione della tua giornata. Non importa se si tratta di una lista della spesa, compleanno, meeting o semplicemente note. Inoltre, per tenere traccia delle tue attività è possibile personalizzare una propria list-widget alla schermata iniziale.

Cosa aspetti? Scarica l'AppGratuita di oggi!

Share This

Busybox

Controlla il tempo che dedichi ad ogni attività

Busybox è un’applicazione rivolta a tutti coloro che affrontano freneticamente la giornata e vogliono pianificare ogni attività gestendo al meglio il tempo. L’app permette infatti di tenere traccia del tempo effettivo che dedichi ad ogni impegno e consente inoltre di registrare ulteriori informazioni, associando delle note ai registri delle tue attività. Puoi anche sincronizzare i dati tra tutti i tuoi dispositivi tramite Dropbox in modo da non perdere di vista neppure un impegno.

Non perdere tempo. Scarica subito l’AppGratuita di oggi.

 

Share This

È arrivato il tuo turno di frequentare la Scuola di Hogwarts!

Dopo tantissima attesa, da domani, il maghetto più amato di sempre arriverà sui dispositivi iOS e Android con un nuovissimo gioco pieno di incantesimi e avventure. “Harry Potter: Hogwarts Mystery” è ambientato in un tempo molto lontano, anni prima che Harry Potter s’iscrivesse ad Hogwarts. Basti pensare, infatti, che Ninfadora Tonks e Bill Weasley erano ancora studenti! Dovrai scoprire stanze inesplorate del castello di Hogwarts, risolvere antichi misteri, imparare potenti incantesimi e nozioni dal professor Silente, Piton e molti altri. Potrai creare un avatar, personalizzarlo e farlo crescere per acquisire, giorno dopo giorno, nuove capacità e abilità, senza dimenticare di scegliere il tuo animale preferito. Ci saranno difficili decisioni da prendere che influenzeranno la storia del tuo personaggio. Che tipo di strega o mago dimostrerai di essere? Avrai il coraggio di un Grifondoro? L’audacia di un Serpeverde? Decidi tu! Da domani potrai creare la tua storia.

Share This

Moltissimi utenti Gmail hanno ricevuto messaggi spam da se stessi

Riesci ad immaginare la tua espressione se vedessi che, dal tuo indirizzo di posta elettronica, sono state inviate email senza che tu lo sapessi?

Gmail è solitamente impeccabile a filtrare i messaggi indesiderati di spam ma, secondo Mashable, diversi utenti nelle ultime hanno segnalato che le loro caselle di posta sono state inondate da messaggi pubblicitari e spam inviati apparentemente dal proprio account.

Ma come è potuto succedere? Gli spammer utilizzavano intestazioni di e-mail contraffatte per farle apparire come se provenissero dagli stessi utenti ed inviate tramite una società di telecomunicazioni canadese chiamata Telus, al fine di ottenere che i messaggi superassero i filtri antispam. Indìfatti, dato che i messaggi sembravano provenire dallo stesso utente, Gmail ha archiviato il messaggio nella cartella di posta inviata.

Diversi utenti hanno così consultato il forum di assistenza di Gmail per segnalare il problema. Molti di loro si sono lamentati del fatto che le e-mail di spam continuavano a partire dal proprio account anche dopo aver modificato la password.

Un portavoce di Google ha comunicato a Mashable che “quest’onda di spam” ha colpito solo un piccolo gruppo di utenti che sono state già prese delle misure per correre ai ripari. Anche Telus ha voluto sottolineare di non essere assolutamente coinvolta con quanto accaduto, tanto che le mail sembrano non esser state inviate dai propri server, ma stanno comunque lavorando con i tecnici per cercare di risolvere il problema.

(Photo credit The Indian Express)
Share This

Personalizza le tue foto con Fontz

Se vuoi aggiungere un tocco in più alle tue foto aggiungendo del testo Fontz è l'applicazione che fa per te. Apri l'App, decidi se scattare una foto o se prenderne una dall'album, scrivi il testo, scegli il font ed il colore, posiziona il testo e la foto è pronta per essere condivisa con chi vuoi. Niente di più facile!

Share This

Gem Miner 2

Gem Miner 2 è un simpatico gioco in cui ti ritroverai nei panni di un arzillo vecchietto dotato di piccone, che scavando senza paura scenderà nei meandri della Terra per cercare fama e fortuna. La visuale in 2D e lo stile molto arcade danno al gameplay un gusto molto classico, apprezzabile per qualsiasi fascia d’età. 

Scarica subito l'AppGratuita di oggi! 

Share This

TapMeasure – AR utility: un’app che ti farà scordare del metro

Uno degli strumenti più interessanti introdotti con iOS 11 è l’accesso a diverse applicazioni della realtà aumentata. TapMeasure – AR utility può misurare praticamente qualsiasi oggetto semplicemente utilizzando la fotocamera del vostro iPhone o iPad. Consente inoltre di misurare e ricostruire in 3D la planimetria di intere stanze, che può essere poi esportata facilmente

 

Share This

Riuscirà Apple a spezzare la sua dipendenza da Samsung?

Gli sforzi di Apple per rompere la sua dipendenza da Samsung come produttore di display per iPhone, hanno riscontrato diversi problemi. Il Wall Street Journal riferisce infatti, che Apple stava considerando di affidarsi alla LG Display come secondo fornitore di schermi OLED, ma l’azienda teme che LG non riesca a mantenere costante la produzione, anzi, potrebbe faticare a mantenere elevati i ritmi. LG avrebbe infatti comunicato di non riuscire ad iniziare la produzione di tale schermi prima di settembre ed Apple, per non correre il rischio di non avere uno stock sufficiente di iPhone per la presentazione del nuovo device, potrebbe esser costretta ad affidarsi nuovamente a Samsung come fornitore. Cosa significa tutto ciò? La dipendenza dal suo un unico fornitore, comporta che Samsung sia a tutti gli effetti in grado di controllare il prezzo dell’iPhone, incidendo sul costo dei display che Apple sta acquistando – pari a ben 97$ a display – e al momento sembrano non esserci alternative.

 

Share This

Google lancia un servizio di chat Android sostitutivo degli SMS

Google sta implementando un nuovo servizio di chat per sostituire gli SMS standard, una mossa che secondo gli analisti offrirà agli utenti Android funzionalità avanzate già presenti nei servizi di chat più diffusi come iMessage di Apple e WhatsApp di Facebook. Questa nuova app, chiamata “Chat”, per avere successo avrà bisogno di coinvolgere tutti e, secondo The Verge, Google ha già ottenuto il pieno supporto da parte di 55 operatori e 11 produttori di telefoni, tra cui anche Samsung. La chat offre diversi aggiornamenti per gli utenti Android la cui messaggistica si basa sull’evoluzione degli SMS, utilizzando un nuovo protocollo chiamato RCS (Rich Communication Services) che consentirà agli utenti di inviare foto ad alta risoluzione, video e GIF, ricevere conferme di lettura e vedere quando una persona ti sta scrivendo una risposta. Spetterà però alle compagnie mobili abilitare il servizio ed i messaggi verranno inviati tramite Internet: se un utente Android invia un messaggio di chat ad una persona il cui telefono non è compatibile con Chat, il messaggio verrà inviato tramite SMS, esattamente come accade per i device Apple.

 

Il lancio di Chat segue diversi tentativi falliti da parte di Google di creare una propria app di chat competitiva. Allo, il suo prodotto di messaggistica più recente, è stato lanciato due anni fa ma ha faticato a ottenere il grande seguito delle due app di messaggistica di Facebook, WhatsApp (1,5 miliardi di utenti) e Messenger (1,3 miliardi di utenti).
Quando arriverà Chat?  Ancora non si hanno notizie certe ma dovrebbe essere integrata entro quest’anno. In un’intervista con Dieter Bohn di The Verge, Anil Sabharwal di Google ha affermato quanto segue: “Il nostro obiettivo è quello di ottenere un alto livello (di qualità) di messaggistica per i nostri utenti su Android entro i prossimi due anni”.
Nel complesso, dovremo solo sederci e aspettare, sperando che l’attesa non sarà troppo lunga.
Share This