Un traduttore professionale sempre con te

Hai mai conosciuto una persona che parla 28 lingue?

Da oggi, quella persona potresti essere proprio tu! Multi Translate Voice, infatti, è un'app di traduzione / interpretazione professionale molto utile sia per chi ha bisogno di fare traduzioni simultanee sia per chi viaggia. Apri l'App, pronuncia il testo da tradurre, e istantaneamente avrai la traduzione del testo appena dettato nella lingua che hai selezionato. L'app include anche il supporto iMessage, Apple Watch e la possibilità di condividere i tuoi testi tradotti.

Che aspetti? Diventa poliglotta con l'AppGratuita di oggi!

Share This

Bug iOS: Siri legge a chiunque il testo dei messaggi notificati

È da poco stato scoperto un nuovo bug su iOS che consente a Siri di leggere le notifiche nascoste dei messaggi presenti nella lock screen. Attualmente, su iPhone è possibile nascondere il contenuto dei messaggi che vengono notificati ad iPhone bloccato, in modo tale da poterli leggere soltanto quando il device viene sbloccato. Ora, però, un bug di iOS permette a chiunque di leggere il contenuto di questi messaggi, semplicemente sfruttando Siri: basta chiederle “leggimi le notifiche” e Siri leggerà i messaggi anche senza bisogno di sbloccare il telefono. L’unica eccezione riguarda l’app Messaggi di Apple (in questo caso Siri leggerà il testo solo se il telefono è sbloccato), mentre per le notifiche dei messaggi WhatsApp, Telegram o Skype, chiunque potrà accedere al contenuto del messaggio. Apple non ha ancora indicato quando sarà disponibile una soluzione, ma si ipotizza verrà inclusa già in iOS 11.3.

A questo punto, cosa puoi fare per impedire a Siri di violare la tua privacy?

Niente panico, se vuoi restare l’unico ad avere accesso al contenuto dei tuoi messaggi, hai due strade:

Disattivare le notifiche per WhatsApp, Telegram o Skype, in Impostazioni > Notifiche;

Disabilitare del tutto Siri a iPhone bloccato in Impostazioni > Siri & Cerca > Consenti Siri quando bloccato.

 


 

Share This

Virus Android colpisce 5 milioni di smartphone, già in fabbrica

Arriva un importante allarme da parte di un’azienda di sicurezza informatica, la Check Point Software Technologies, secondo la quale sarebbero ben 5 milioni i dispositivi Android infettati, commercializzati con i marchi Honor, Huawei e Xiaomi, ma anche quasi 17 mila Samsung. Cosa ben più grave, l’azienda segnala che l’infezione è stata contratta prima che venissero commercializzati, quindi in fase di assemblaggio e configurazione (e riguarda soprattutto smartphone e tablet assemblati a fine 2016).

Il malware in questione si chiama RottenSys ed è un programmino capace di raccogliere informazioni sulle attività effettuate sul dispositivo e di visualizzare contenuti pubblicitari, spesso finti, che inducano al clic. Voci di corridoio, affermano che il virus Android RottenSys nel frattempo è stato riprogrannato per permettere gli hacker di assume il controllo da remoto dei dispositivi infetti, così da poterci installare le app desiderate.

RottenSys è davvero molto furbo, in quanto appare come un servizio WiFi, esattamente questo 系统WIFI服务, che viene proposto ai possessori dei dispositivi infetti ma che, dopo un’analisi accurata, si dimostra falso. I tecnici di Check Point, infatti, hanno notato che, nel caso l’utente volesse accedere a tale servizio, gli sarebbero state richieste autorizzazioni poco coerenti con l’uso del servizio stesso, come l’uso del calendario o la possibilità di download senza notifica. In questo modo, attraverso la gestione del calendario, era possibile impostare la data e l’orario di una determinata attività e, mediante la gestione del download, si poteva caricare il dispositivo di qualsiasi file, senza che l’utente se ne accorgesse.

Come puoi tutelarti? Controllando se i file com.android.yellowcalendarz, com.changmi.launcher, com.android.services.securewifi e com.system.service.zdsgt sono presenti nel terminale e cancellarli.

 

Share This

Habit List: l’assistente di cui non è possibile fare a meno

Habit List ti aiuta a organizzare, mantenere e monitorare le buone abitudini e ad abbandonare quelle cattive o dannose. È uno strumento incredibilmente adattabile e facile da utilizzare. Crea gruppi selezionati in base a interessi comuni, invita amici e parenti, condividi i tuoi progressi e chatta tramite la app.

Rompi le cattive abitudini con l'AppGratuita di oggi! 

Share This

Tutti in bici con Runtastic Road Bike PRO

L'app Runtastic Road Bike PRO, sviluppata da esperti di ciclismo, trasforma il tuo iPhone in uno straordinario computer da ciclismo con oltre 50 funzioni! Traccia le tue escursioni e gare con il tuo iPhone, segui i tuoi miglioramenti e confronta le tue performances con quelle dei tuoi amici! 

Scarica subito l'AppGratuita di oggi, entra a far parte della Runtastic Community insieme a milioni di utenti appassionati.

Share This

Runtastic Road Bike PRO

Se andare in bici è la tua passione e vuoi misurare tutte le statistiche dei tuoi giri o verificare i tuoi miglioramenti, l'app che fa al caso tuo è  "Runtastic Road Bike PRO". Potrai confrontare dati come: la velocità puntuale e media, i Km, visualizzazione su mappa la distanza percorsa e la pendenza del tracciato, i dati meteo e tutto ciò che ti potrà servire per sentirti un vero ciclista.

Che aspetti? Misura le tue prestazioni con l'AppGratuita di oggi

Share This

Imparare lo Spagnolo

L'app più completa e divertente per imparare lo spagnolo!

Imparare lo Spagnolo è l'ideale per chi vuole imparare o perfezionare il proprio livello di spagnolo. Il metodo MosaLingua ti permetterà, infatti, di memorizzare il lessico e le espressioni chiave direttamente collegate alla tua professione. Grazie ai dialoghi integrati, migliorerai la tua comprensione orale e la tua capacità di parlare spagnolo in un contesto professionale.

Share This

Samsung Pay è da oggi ufficialmente disponibile in Italia

 

Samsung Pay è un servizio di pagamento mobile usufruibile dai possessori di smartphones acquistati negli ultimi due anni – serie S, Note e A – a condizione di essere anche clienti degli istituti bancari aderenti (vedi sotto l’elenco).

L’identificazione dell’utente può avvenire tramite il lettore di impronte digitaliscansione dell’iride o PIN e, in modo, il numero della carta di credito non comparirà mai nelle transazioni, né verrà memorizzato sul dispositivo. Non dovrai quindi tirare più fuori il portafoglio dalla tasca, poiché potrai pagare direttamente con lo smartphone in modo veloce, semplice ma soprattutto sicuro.

Per utilizzare il servizio occorrerà registrasi sul sito Samsung e scaricare l’app di Samsung Pay dal Play Store. Una volta completata la registrazione della carta, Samsung Pay sarà pronto per essere utilizzato.

Effettuare un pagamento sarà un gioco da ragazzi: basterà avvicinare lo smartphone al POS di pagamento, autenticarsi tramite il metodo scelto (PIN, impronta o retina) et voilà!

Gli smartphone attualmente supportati da Samsung Pay sono:

• Galaxy Note8

• Galaxy S8/S8+

• Galaxy S9/S9+

• Galaxy S7/S7 edge

• Galaxy A8 2018

• Galaxy A5 2017

• Galaxy A5 2016

A questi si aggiungono gli smartwatch Gear S3 e Gear Sport. Allo stesso modo ci aspettiamo che la maggior parte dei futuri smartphone Samsung supportino tutti Samsung Pay.

Le banche aderenti a Samsung Pay in Italia sono:

• Banca Mediolanum

• BNL

• Hello bank!

• Intesa Sanpaolo

• Unicredit

• CheBanca!

circuiti di credito invece sono i seguenti:

• Nexi

• MasterCard

• VISA / V Pay

• Maestro

Samsung, però, sottolinea un fattore molto importante da tenere in considerazione e cioè che Samsung Pay in Italia funzionerà solamente sugli smartphone commercializzati direttamente da Samsung Italia, quindi quelli coperti da garanzia italiana. Chi possiede uno smartphone di importazione, dunque, potrebbe non poter utilizzare la piattaforma di pagamenti mobile.

Share This

C’è da attendere al ristorante? te lo dice Google!

Google è ormai un indispensabile strumento per la vita di tutti i giorni, soprattutto per evitarci ore di traffico. Questa volta, però, il colosso di Montain View, ha deciso di aiutare tutti gli amanti del gourmet e a chi non vuole perdersi mai una cena nel proprio locale preferito. Come?

Google ha da poco rilasciato un nuovo aggiornamento per la versione iOS di Maps, dove, tra le varie novità, vi è la possibilità di visualizzare i tempi di attesa medi di oltre un milione di ristoranti in tutto il mondo. Il nuovo update, inoltre, ti consentirà di trovare più facilmente le recensioni su un determinato ristorante, così da dare un’idea più chiara a coloro che intendevano visitarlo. Si tratta, quindi, di un arricchimento delle schede informative che troviamo nelle pagine dedicate agli esercizi commerciali su Google Maps.

 

Si tratta di un aggiornamento davvero utile e dalle grandi potenzialità. Basti pensare a quella volta in cui ti è capitato di andare a cena fuori e di rimanere per ore all’esterno del ristorante in attesa di un tavolo libero

Ma come fa Google a dirti quanto dovrai aspettare? Il tempo di attesa, in realtà, viene calcolato analizzando i dati statistici riguardanti il numero di persone registrate all’interno del locale nel corso degli anni. Si tratta quindi di un calcolo approssimativo, che non deve essere preso alla lettera. Potrebbe infatti capitare che il tempo stimato, visualizzato sullo smartphone, sia diverso da quello reale ma, nonostante ciò, si tratta di una funzionalità davvero utile: ad esempio, quando si è in viaggio e non si conosce bene un locale o non si è avuto il tempo di prenotare un tavolo al ristorante. In questo caso basterà sfruttare Google Maps e la scheda dell’esercizio, per decidere in quale locale andare.

Share This

Password Saver

Hai difficoltà a ricordare tutte le tue password? 

Non utilizzare le stesse credenziali per ogni sito, Password Saver farà al caso tuo. L'app ti permette infatti di gestire le tue password e dati personali in modo facile e sicuro: ogni dato da te inserito verrà salvato nella tua pagina personale protetta dai più elevati livelli di crittografia, solo tu potrai accedere ai tuoi dati.

Scarica subito l'AppGratuita di oggi!

Share This