Google sta implementando login e acquisti mediante il face ID

Non ci sono ancora tanti dettagli sulle novità di Android Q ma, fonti attendibili, affermano che potrebbe finalmente apportare qualcosa che gli utenti iOS hanno da molto tempo: il Face ID. Sembrerebbe, infatti, che la prossima build di Android potrebbe supportare, in maniera nativa, il supporto al riconoscimento facciale. In particolare, gli sviluppatori XDA hanno scovato linee di codice, in più parti della build Q di Android, che fanno tutte riferimento al Face ID. È vero che, per numerosi device, è già presente la funzione “face unlock” ma è anche vero che questa sia ormai obsoleta e non del tutto sicura. Non tutti gli smartphone però saranno in grado di sfruttare l’autenticazione e il riconoscimento facciali nativi di Android: l’Huawei Mate 20 Pro, ad esempio, potrebbe essere in grado, così come tutti gli altri nuovi telefoni Android che usciranno quest’anno come, ad esempio, il Samsung Galaxy S10.

Share This