in

Apple ha acquisito Platoon, una piattaforma per musicisti emergenti

È stato ormai confermato, Apple ha acquisito Platoon, una startup di Londra che lavora principalmente con musicisti emergenti per produrre (nei propri studi), distribuire e vendere i propri lavori, utilizzando inoltre l’analisi per scoprire nuovi talenti e creare strategie di marketing.  Tale acquisizione, potrebbe servire a sostenere la piattaforma Up Next di Apple, che stanzia risorse per artisti emergenti. Negli ultimi anni, infatti, Apple ha investito molto in una serie di attività legate alla musica, tra cui l’app di identificazione musicale Shazam e Asaii, un’azienda di analisi musicale incentrata sull’identificazione di artisti nuovi e emergenti. Ciò che Apple ha intenzione di fare con Platoon non è ancora chiaro, ma è in linea con la tendenza dell’azienda per fornire strumenti utili non solo per i musicisti indie e minori, ma per tutti gli ascoltatori sono interessati alla scoperta di nuovi artisti. Sembra quindi che Apple stia facendo affidamento sul proprio fascino per attirare a sé gli artisti prima che questi considerino altre etichette o altre piattaforme di streaming.

Limitless Paint

Google Lens arriva anche su iOS